Nazovite nas na broj telefona.

+385 (0)1 46 77 073

+385 (0)91 1278 402

valdent@valdent.hr

L'estrazione dei denti

L'estrazione è il processo con il quale un dente o i suoi resti vengono rimossi dalla presa dell'osso (alveoli). Viene intrapresa solo quando non ci sono altri metodi di trattamento soddisfacenti, o il dente è così danneggiato che nessun altro trattamento non può salvare.

La chirurgia dentale al Valdent utilizza la tecnologia PRGF Endor dopo l'estrazioni dentale per una migliore guarigione dell'osso e dei tessuti molli durante la procedura di preparazione per la terapia degli impianti ossei nei pazienti.

Per questo tipo di lavoro occorre una piccola quantità di sangue che si pratica poco prima della procedura. Tale sangue recuperato è stato centrifugato e il processo passa per formare il concentrato di proteine nel sangue del pazziente. In questo modo usiamo le cellule del pazziente per una migliore guarigione, una guarigione più rapida, ridurre l'infezione, evitare allergie.

L’estrazione dei denti

Quali denti vengono rimossi?

Al paziente viene tolto un dente che non può essere curato con altri metodi terapeutici:

  • denti molto danneggiati
  • radici rimanenti - queste sono le radici dei denti che rimangono dopo che la carie non e stata trattata a lungo termine e a portato alla distruzione dell'intera corona del dente.
  • Denti con una prognosi incerta. Una prognosi incerta l’ hanno i denti che non sono attualmente minacciati, ma a lungo termine (per diversi anni) potrebbero causare problemi e mettere a repentaglio la sopravvivenza dell'intero restauro (in quanto sono stati inclusi come portatori).
  • I denti con frattura verticale della radice. Questo effetto collaterale è un danno alla radice del dente, e più spesso si verifica in denti con forma sfavorevole del canale radicolare. Il dente con fratture radicolari non può essere curato e deve essere rimosso.

Istruzioni per il paziente dopo l'estrazioni del dente:

  • Non toccare la ferita e per 24 ore dopo la rimozione masticare sul lato opposto
  • Non fumare per 12 ore - il fumo irrita la ferita e puo provocare sanguinamento
  • Non strofinare la ferita per 24 ore, poi spazzolare delicatamente e mantenere l'igiene orale
  • Evitare il lavaggio la ferita 24 ore dopo la raccolta, in modo da non lavare il coagulo di sangue che è necessario per la guarigione
  • il sanguinamento dopo la rimozione del dente in una certa misura e' normale. Se si continua a sanguinare di più, contattare la clinica. A casa, si può mettere sulla ferita una bustina di tè bagnato o una foglia di salvia. Il tè contiene tannini che riducono naturalmente l'emorragia
  • Il dolore è un limite alla normalità. È possibile utilizzare alcuni analgesici, Voltaren Rapid o Neofen ma mai a stomaco vuoto, e mai più di 2 volte al giorno. Non prendere analgesici come aspirina o Andol perché incoraggiano il sanguinamento! Se il dolore persiste, contattare l'ufficio del medico.
  • Per ridurre o prevenire il gonfiore nel luogo dalla faccia esterna del dente, porre ghiaccio avvolto in un asciugamano o un altro tessuto (non direttamente sulla pelle!). Ripetere ogni 20 minuti.Mangiare normalmente, ma non troppo caldo. Bevande fredde sono consigliate, gelati o yogurt e alimenti ancor più morbidi.
  • Se si nota qualcosa di insolito, contattare subito al numero 385 (1) 46 77 073

Prima visita con consiglio è gratuita!

Prenoti la sua prima visita in un modo semplice e rapido.